Informazioni personali

La mia foto

parlare di me è una parola,IO,che uso per iniziare tutte le mie frasi,ch'è un modo per ribadire un atteggiamento costantemente distante,un relativismo etico e morale,ma anche fisico, io non sono simpatico,ma gli antipatici non sono come me.

Lettori fissi

lunedì 17 aprile 2017

Nessuna oppressione

Ma sarranno fatti tuoi...chi ti obbliga?

chiedetemi-se-battezzero-mio-figlio?

Ho sempre avuto dubbi.
Ho una mamma molto religiosa,e mi imponeva la messa,la dottrina,l'oratorio...Lei!
Non ho mai sentito l'oppressione del sistema di andarci.
Sono andato a scuola dai frati,quindi preghiere,messe,funzioni a sfondo religioso...mai sentito l'oppressione della signora dell'articolo.
Ci ho messo molto a maturare il mio "agnosticismo", nn per oppressioni immaginarie ma perchè ho impiegato anni a ponderare l'argomento...nn l'ho preso alla leggera,ed anche ora è un work in progress.
Con questo nn è che abbia passato il mio tempo in chiesa,a 15 anni mia mamma nn poteva certo obbligarmi ad andare in chiesa,poteva al massimo chiedere la mia presenza in talune cerimonie per lei importanti,ma era comunque un favore personale a lei,certo nn l'oppressione;mi sono sposato con rito religioso per mia moglie,e considerato come poi è andata una tiratina sulla coerenza va fatto a lei,ma sempre niente "oppressione".
Persino la scelta di far crescere i miei figli all'interno della religione cattolica è stata libera,io nn mi sono trovato male in questa religione,semplicemente nn ci credo,quindi ho dato ai miei figli la stessa possibilità di scegliere...e indovinate?
D'altronde il battesimo è un patto con Dio...se ci credi,altrimenti è un semplice lavaggio della testa.
Idem con patate per comunione,cresima,matrimonio.
Le mie scelte sono state le mie,se nn credi sei libero di nn battezzare tuo figlio,chi te lo impedisce?
le persone che ti chiedono come mai?
Diglielo!!
Ho ti vergogni delle tue scelte?
Quando ho deciso per il battesimo di mia figlia il sacerdote ha chiesto a me ed agli altri genitori il perchè di quella scelta.
C'erahi era molto religioso e voleva la salvezza del figlio,chi cominciava un percorso di crescita col Signore...io l'ho guardato ed ho risposto-voglio che cresca conoscendo bene la religione in cui sono cresciuto io,se un giorno nn sarà convinta in fondo è solo acqua;versata da una ciotola,una frazione d'atm,davvero!-

Nessuna oppressione.

venerdì 7 aprile 2017

Don e Vlady vanno in guerra,chi la mangia la nutella?




-Pronto,Vlady...-

-Pronto Don,aspettavo la tua chiamata-

-Si,certo,c****!Ma nn si era detto che tu lo tenevi buono?e che ****!!!-

-Certo,si...nn me lo aspettavo,pensavo avesse capito di mantenere un profilo basso-

-E adesso?Non posso certo far finta di nulla!
sono morti dei bambini c****!!
sai come reagisce l'opinione pubblica quando ci sono di mezzo i bambini-

-Capisco,ma nn posso certo consegnartelo!Ascolta,ti passo le coordinate della base da cui è partito l'attacco,tu la bombardi,io mi incazzo di brutto;arrivo financo a riunire il consiglio di sicurezza, ed entrambi salviamo la faccia.Che ne dici?-

-Si ma niente bombardamento con i droni,troppo Obamiano,pensavo al lancio d'una ventina di missili-

-Seee,con la mira che avete li raddoppierei!!!-

-ma cosa dici!i nostri tomahawk sono precisissimi-

-Si!mia sorella!!facciamo che ne lanci 60,che capisca che ne possono arrivare a pioggia,e qualcosa becchi sempre....anzi;fai 59,che  capisca chi lo manda il messaggio-

Va bene,59!di quella base rimarrà un buco!-

-See sogna,ciao Don!-

-Ciao,Vlady.

-Il Presidente ha detto che i bottoni li vuole schiacciare tutti e 59 lui-Uno alla volta?!?!

sabato 25 marzo 2017

L'ingenuo

Tu sei un ingenuo.
Tu credi a tutto, e ti butti con troppa facilità perché sei un ingenuo, tu sei avido e vorace di conoscenza e abbocchi a tutti i mangimi, ma stai attento, non c’e niente che sia meno nutriente dei mangimi.
Tu sei troppo suggestionabile, il tuo cervello aderisce subito, come trovi una bella idea, ti ci butti come su un osso, ma attenzione, non c’e niente di meno nutriente delle idee.
Le idee sono come quei legnetti bucati, che nelle spiagge si tirano ai cagnolini per farseli riportare. E tutti ci corrono addietro, le mordono, le sciupacchiano, le portano in giro scodinzolando, e te le rimettono davanti tutte biascicate.
Tu viaggi troppo, ma attenzione, non c’è niente di meno nutriente dei viaggi. Ti basta un paese nuovo, e il cuore ti si emoziona, la testa ti gira, un infinito si apre nuovo per te, un ridicolo, piccolo infinito. E tu ci caschi dentro. Il viaggio è la ricerca di questo nulla, di questa piccola vertigine per ingenui.

lunedì 20 febbraio 2017

Siamo un grande partito!
Democratico!
Abbiamo delle divergenze di opinioni sul futuro.
Semplice!
Si fa un bel congresso ascoltiamo tutti i delegati,già che ci siamo eleggiamo il segretario.....



No!!!!
Squadrista!
il giogo democratico nn sarà tollerato!
SCISSIONE!!


certo che fare una scissione dei parlamentari ora, può millantare una forza che nella base manca,soprattutto se si riesce a comunicarla come un un'azione di forza dell'attuale dirigenza.
Se la base del PD rispetta i miei pregiudizi....Matteo Renzi Bye,Bye!!
 

giovedì 12 gennaio 2017

rancore,no grazie!!

E cosi porti rancore!
Credi forse che io non abbia motivi di rancore?
Anche io sento di aver subito torti,ingiustizie,nefandezze.
Anche io provo l'ira,che sale come un ringhio dal diaframma,
come si generasse nello stomaco,
ma rifuggo il rancore,
che per sua natura deforma forme e colori,
che si alimenta di storture e violenza,
che fa del vacuo esaurirsi una ragion d'essere.
Non ci sono risposte nel rancore,ne soluzioni.
portare rancore è come riprendere la corsa con le tasche piene di sassi,
una inutile zavorra.
Stolto è il corridore che persegue l'avversario in vece del traguardo.


martedì 13 dicembre 2016

Adesso arriviamo...

Non  sono disperato perchè ha vinto il no.
Il 5 Dicembre nn sarebbe cambiato il mondo,
neppure nel 2017 o nel 2020,forse nel 2025.


Non lo sono neppure perche è caduto il governo,
sei il governo del cambiamento,
se ti bocciano il cambiamento in modo così plateale il minimo è dimettersi.
No!

Sono disperato perchè moltissime persone,
e nn sono tutti analfabeti funzionali,
si aspettano da un ordinamento che hanno appena difeso strenuamente,
che si autoriformi e produca altro da ciò che è scritto.
Siamo una Repubblica parlamentare,
non eleggiamo il governo,
lo elegge il parlamento su indicazione del Presidente.
Il Parlamento si scioglie alla scadenza ,
oppure quando non riesce a trovare un accordo per formare un governo.

Sono disperato perchè si,molti nn lo sanno,
ma molti lo sanno e fanno finta che nn sia cosi.

Sono disperato perchè la brama di ragione offusca,
obnubila la capacità di analisi di persone altrimenti preparate
e le porta a cercare la soluzione ideale
 dove la prevalenza degli interessi di parte rende del tutto utopistico che sia cosi.

La madre delle riforme costituzionali non uscirebbe neppure da un consesso di costituzionalisti!

Ci sarebbe comunque chi troverebbe fosse imprecisa,debole,forte,asservita,lenta,pasticciata.
Sono disperato perchè trovo che questo paese sia irriformabile proprio a causa dei suoi movimenti riformatori,che sono come quel soccorritore che al ferito sotto le macerie che grida aiuto risponde:
"NO,la vanga è troppo lenta!
ma tranquillo abbiamo già deciso di fare un consiglio straordinario che istituisca una squadra di esperti per l'acquisto di una ruspa adatta all'intervento di emergenza!
RESISTI!

mercoledì 9 novembre 2016

esegesi della quantità

Ho ricevuto in risposta al mio post precedente iovotosì# questo link con i suoi 41 motivi per votare no....come se la ragione sia data dalla quantita.
Ma,visto  il lavoro svolto nn posso esimermi dal dedicare a mia volta un po' del mio. tempo.

Replicherò con un mio parere ad ognuno dei 41 punti: